Home Page
Porta Milazzo
Porta Messina
Torre Carceraria

Home
La Storia
Rassegna Stampa
Phototeca
Link
Meteo
Scrivici


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

17/04/2002

VILLAFRANCA SAPONARA ROMETTA SPADAFORA VENETICO ROCCAVALDINA

Minori, finanziato il piano territoriale

Tonino Battaglia

VILLAFRANCA – La firma del decreto di finanziamento da parte dell'assessore regionale agli Enti locali Antonio D'Aquino segna l'avvio del piano territoriale d'intervento a favore dei minori e delle famiglie per i sette comuni della fascia tirrenica che costituiscono l'ambito "Me 10". I centri interessati sono Villafranca (capofila), Saponara, Rometta, Spadafora, Venetico, Torregrotta e Roccavaldina. In base alle diverse esigenze contestuali del comprensorio tirrenico, il piano prevede nel triennio 2002-2004 una diversificazione degli interventi secondo due moduli progettuali, corrispondenti a due sub-aree dell'ambito "Me 10". I comuni di Spadafora, Venetico, Torregrotta e Roccavaldina sono compresi nel "Modulo A", elaborato dal gruppo tecnico formato dagli operatori del consultorio familiare di Valdina, dall'assistente sociale del comune di Torregrotta e dalla referente della cooperativa sociale "Agave". Tale modulo mira a realizzare una serie d'interventi che abbracciano diversi ambiti della vita dei minori (scuola, famiglia, relazioni sociali), coinvolgendo sia gli adolescenti, sia gli operatori scolastici e le agenzie formative rivolte ai giovani. L'obiettivo è facilitare i rapporti tra i ragazzi, i loro pari, e gli adulti, promuovendo nell'arco del triennio azioni divulgative delle dinamiche adolescenziali e la formazione di gruppi interattivi per la gestione del rischio e del disagio minorile. Villafranca, Rometta, Saponara sono invece inseriti nel "Modulo B", redatto dagli operatori del consultorio familiare Ucipem di Villafranca e della cooperativa sociale "Utopia" di Milazzo, insieme con l'assistente sociale dott. Giuseppa Chirico. L'attività promossa da questo piano - riattivazione dei Centri d'aggregazione (Cag), educativa domiciliare, attività di formazione e accompagnamento per famiglie affidatarie - punta a favorire la crescita e lo sviluppo sociale e personale di preadolescenti e adolescenti, prevenire il rischio dell'allontanamento del minore dalla famiglia, aiutando a domicilio entrambi a fronteggiare le situazioni di disagio. Un altro obiettivo è il reperimento e la preparazione di famiglie disponibili all'affido (educativo e familiare). Il finanziamento erogato per l'attività triennale del piano territoriale d'intervento ammonta a circa 317 mila euro, cui si devono aggiungere le quote di partecipazione dei vari comuni che sono così ripartite: Villafranca, 7273, 94 euro; Saponara, 3845, 94 euro; Rometta, 5159, 15 euro; Spadafora, 4547,05 euro; Venetico 3501,47 euro; Torregrotta, euro 6163,34; Roccavaldina, 1021,64 euro.

Indice Rassegna