Home Page
Porta Milazzo
Porta Messina
Torre Carceraria

Home
La Storia
Rassegna Stampa
Phototeca
Link
Meteo
Scrivici


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

19/04/2002

Opportunità e finanziamenti illustrati in un convegno

"Imprenditoria rosa" a Rometta

t.b.

ROMETTA – Lo sviluppo economico e occupazionale nella provincia di Messina non è una chimera. È realizzabile, se si conoscono e si sanno adoperare gli strumenti che la legislazione nazionale offre per incentivare le piccole e medie imprese, e se decolla una vera sinergia tra enti pubblici e aziende private. È il messaggio lanciato durante il convegno "Imprenditoria femminile: opportunità di sviluppo e occupazione", organizzato dall'associazione culturale "Altre Mete"e svoltosi nei locali della società di consulenza "Rurilia" a Rometta Marea. Folto l'uditorio, interessante il dibattito cui hanno preso parte – oltre al presidente dell'associazione "Altre Mete" Josefina Catalfamo e i tecnici della società "Rurilia" Angela Saija e Orazio Bisazza – la dottoressa Alessandra Corpina, amministratore della "Mcm Consulting", l'assessore ai lavori pubblici del comune di Rometta Orazio D'Andrea, il sindaco di Valdina Antonino di Stefano, l'assessore al turismo del comune di Venetico Giovanni Aloe, il responsabile dello sportello unico per il comune di Rometta Antonino Ruggeri e il parroco di Venetico Marina padre Nunzio Abriano. I lavori sono stati introdotti dal presidente Josefina Catalfamo - che si è soffermata sul ruolo delle donne nella società moderna - e portati avanti dai tecnici della "Rurilia", i quali hanno illustrato le grosse opportunità per nuovi sbocchi occupazionali offerte da strumenti come prestito d'onore, microimpresa, franchising, sottolineando nel contempo l'importanza della promozione delle attività culturali di sviluppo imprenditoriale, l'esigenza di un processo d'informazione e conoscenza delle opportunità legislative, in azione sinergica con le amministrazioni locali. Le modalità d'applicazione dell'imprenditoria rosa, invece, sono state al centro dell'intervento della dottoressa Corpina, che ha delucidato agli intervenuti le agevolazioni previste (circa il 75 per cento a fondo perduto in caso d'approvazione del progetto imprenditoriale), i settori produttivi cui si rivolge. Particolarmente attenti alla discussione i rappresentanti della pubblica amministrazione presenti, come l'assessore D'Andrea, il quale ha sottolineato «l'importanza che tali opportunità potrebbero rappresentare per i giovani parcheggiati presso gli enti pubblici come Lsu». Concetto ripreso dal sindaco di Valdina Di Stefano, per il quale tali strumenti costituiscono una strada percorribile dagli articolisti. SPORTELLO GIOVANI – Il tema dell'imprenditoria giovanile sarà oggetto di un seminario che si svolgerà stasera, a partire dalle 18, nei locali della Villa comunale di Rometta Marea, in occasione del quale verrà presentato il nuovo servizio "Informagiovani" che il comune tirrenico ha attivato presso la delegazione municipale, e che entrerà in funzione dalla prossima settimana.

Indice Rassegna