Home Page
Porta Milazzo
Porta Messina
Torre Carceraria

Home
La Storia
Rassegna Stampa
Phototeca
Link
Meteo
Scrivici


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

30/12/2002

Rometta Marea Il presidente Antonio Bisazza anticipa l'orientamento degli esercenti Sì al centro commerciale

Chiesta all'Amministrazione una conferenza dei servizi

Maria Saccà

ROMETTA – Gli operatori del settore sono favorevoli alla realizzazione di un centro commerciale a Rometta. Lo sostiene il presidente della locale associazione Antonio Bisazza, il quale si appresta a consegnare un documento in tal senso all'Amministrazione comunale, il quale aggiunge: «Accettando la sfida di un centro commerciale nel nostro paese, i commercianti romettesi, hanno dato prova di maturità e serietà professionale, dimostrando di non essere affatto mucche da mungere, come qualcuno aveva incautamente sostenuto». Non riesce dunque a nascondere la propria soddisfazione il presidente dell'associazione commercianti Antonio Bisazza, nel commentare i pareri espressi da gran parte dei commercianti romettesi durante l'incontro-verità dello scorso venerdì, circa l'eventuale realizzazione a Rometta Marea di uno dei più grossi centri commerciali in Sicilia. Dunque, dopo mesi di polemiche e confronti serrati, il più delle volte disertati dalla maggioranza degli operatori commerciali romettesi, la svolta sembra finalmente maturarsi. Infatti, ottenuto il consenso da parte dei commercianti, si accelerano inevitabilmente i tempi per l'inizio dei lavori per l'insediamento dell'imponente struttura commerciale, sulla cui approvazione dovrà alla fine pronunciarsi l'amministrazione comunale. Il direttivo dell'associazione commercianti – sostiene il suo presidente – è rimasto sorpreso dalla massiccia partecipazione da parte dei commercianti e artigiani romettesi, segno evidente della volontà di voler approfondire un tema che li interessa da vicino, soprattutto in previsione della “rivoluzione” che produrrà in una zona con molteplici attività artigianali, a cui spesso è legata la sopravvivenza di numerosi nuclei familiari. Il presidente Bisazza rileva che «nessuno tra i partecipanti ha dichiarato la sua netta contrarietà al progetto, ho notato invece il bisogno da parte di qualcuno di una più approfondita valutazione della situazione economica che si verrebbe a creare. Nonostante ciò, sottolineo con soddisfazione che anche i più agguerriti detrattori hanno espresso il proprio parere positivo, evitando finalmente che la discussione scadesse in inutili e infruttuose polemiche. L'ultima riunione è stata inoltre importante perché ogni singolo commerciante e artigiano ha sottoscritto un documento, che potremo definire una lettera d'intenti, con cui ha potuto esprimere con la massima libertà la propria idea in merito, spiegando inoltre i motivi per cui si diceva contrario alla realizzazione di un centro commerciale a Rometta. Posso già anticipare che abbiamo visionato le prime 40 schede, costatando in tutte parere favorevole. Nei prossimi giorni raccoglieremo le altre e verificheremo in modo dettagliato l'opinione di ogni singolo commerciante e artigiano. Raggiunta dunque una larga posizione maggioritaria all'interno dell'associazione dei commercianti – continua Bisazza – il prossimo venerdì il direttivo formulerà un documento che presenteremo all'amministrazione comunale, attraverso il quale annunceremo formalmente la decisione dell'associazione, mentre ci attendiamo da parte dei nostri amministratori il massimo impegno e disponibilità, come del resto ci avevano promesso durante il consiglio dello scorso 20 novembre, affinché si abbrevino i tempi burocratici». Raccolto il parere dei commercianti, cosa potrebbe accadere ora? «Le strade da percorrere sono molteplici – ci spiega Bisazza – ma tutti noi ci auguriamo che l'amministrazione opti per la nomina di una conferenza dei servizi che approvi il progetto esecutivo e il piano commerciale in variante al piano di fabbricazione. Questa ci appare la scelta più idonea – conclude Bisazza – in quanto consente una burocrazia più snella che ci garantisce tempi più brevi, permettendo gli inizi dei lavori entro 6 mesi». Il centro commerciale che ruota attorno all'ipermercato sorgerà in contrada Due Torri, nei pressi dello svincolo A20 su un'area di centomila metri quadri.

Indice Rassegna