Home Page
Porta Milazzo
Porta Messina
Torre Carceraria

Home
La Storia
Rassegna Stampa
Phototeca
Link
Meteo
Scrivici


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

12/01/2003

Rometta Mentre Etna ha in corso la verifica conseguente alle dimissioni di D'Andrea e Lombardo Andaloro, Mento e Nava lasciano la maggioranza

-

Maria Saccà

ROMETTA – La crisi che si è recentemente aperta all'interno dalla giunta Etna, a causa delle dimissioni di Lombardo dalla carica di assessore, continua a provocare dure prese di posizione all'interno del consiglio. Infatti, il gruppo consiliare “Il Principio” ha ufficializzato, attraverso un comunicato stampa a firma dei tre consiglieri Nava, Andaloro e Mento, il proprio passaggio all'opposizione. «Il gruppo “Il Principio” – si legge nella nota – il quale da oltre due anni costituisce l'autentica coscienza critica della maggioranza consiliare che finora ha sostenuto la giunta Etna, considera assai preoccupante la sequenza di eventi politicamente traumatici degli ultimi tempi, dalle dimissioni degli assessori Orazio D'Andrea ed Ettore Lombardo fino alle recentissime e radicali critiche mosse al primo cittadino dal presidente del consiglio Stefano Barbera. Secondo noi – continua – le cause che hanno determinato i suddetti eventi sono la definitiva conferma del fallimento totale del progetto che aveva animato la coalizione politica “Per Rilanciare Rometta”, vincitrice delle elezioni del 1999. E oggi non possiamo che prendere atto di questo fallimento senza appello». E sulle recenti dichiarazioni del presidente del Consiglio Barbera, aggiungono che: «pur apprezzando la netta presa di posizione del presidente Barbera, a differenza sua riteniamo che ormai non vi siano più margini per una svolta politica. Dopo tre anni e mezzo si deve affermare con amarezza che il sindaco Etna ha tradito clamorosamente i princìpi ispiratori e gli obiettivi del programma elettorale. Noi dunque passiamo ufficialmente e organicamente all'opposizione consiliare, e lo facciamo proprio perché continuiamo a credere con fermezza in quei princìpi e obiettivi. Alla cittadinanza intera – conclude il comunicato – garantiamo che d'ora in avanti ci impegneremo a fondo per trovare nuovi modi e mezzi di comunicazione istituzionale, di dibattito politico, di maggiore coinvolgimento della popolazione nella cosa pubblica». Conosciuto il contenuto del comunicato, il sindaco Etna, che da qualche giorno ha avviato un'articolata verifica politica all'interno della sua coalizione, continua ad ostentare sicurezza, dicendosi «certo di avere una larga maggioranza in seno al consiglio». E sulla nuova presa di posizione de “Il Principio” aggiunge: «i consiglieri firmatari della nota non hanno mai fatto parte integrante della maggioranza, nonostante in passato abbiano garantito il loro appoggio a importanti scelte amministrative, come l'approvazione dell'assestamento di bilancio». E, allontanando con forza ogni riferimento a una possibile crisi amministrativa, conclude: «Ritengo di godere ancora della fiducia della comunità romettese, consapevole degli sforzi che la mia amministrazione ha fino adesso profuso per dare piena attuazione al mio programma politico».

Indice Rassegna