Home Page
Porta Milazzo
Porta Messina
Torre Carceraria

Home
La Storia
Rassegna Stampa
Phototeca
Link
Meteo
Scrivici


Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

18/05/2004

Laface contro l'uscente Etna, An si divide

-

Maria Saccà

ROMETTA – Ancora ventiquattr'ore e si ufficializzeranno finalmente i nomi di coloro che comporranno le liste elettorali che si contenderanno le Amministrative romettesi di metà giugno. Salvo colpi di scena dell'ultima ora, dovrebbero essere due le liste contendenti, capeggiate dal sindaco uscente Enrico Etna (Udc, in quota Naro-La Rosa), e dall'avv. Giuseppe Laface (Destra sociale di An). Per quanto riguarda la compagine di Etna, dovrebbe essere riconfermata gran parte della “squadra” che lo ha coadiuvato durante i cinque anni del suo mandato, tra cui il vicesindaco Nino Visalli (Udc, in forza Lo Monte), Roberto Bottaro (Udc, in quota Naro) e Roberto Abbadessa (An, in quota Nania), con una coalizione che dovrebbe comprendere anche gli esponenti della Sinistra giovanile, della giovane Graziana Santoro, e del gruppo del prof. Enzo Cicero. Poche le indiscrezioni che trapelano dagli ambienti politici vicini al sindaco uscente, soprattutto sui nomi che andranno a formare la giunta e l'esponente che assumerà la carica di presidente del consiglio. A contendere al prof. Etna lo scranno più ambito del piccolo comune l'avv. Giuseppe Laface, che oltre alla sua compagine potrà contare su una coalizione che annovera tra i suoi componenti il presidente dell'associazione “Vivi Rometta”, l'avv. Nicola Merlino (sfidante di Etna alle passate Amministrative del '99 e a cui, sembra ormai certo, in caso di vittoria andrà la presidenza del consiglio), l'Udeur dell'ing. Paolo Saija, i Democratici di sinistra della prof. Angela Vadalà, e i due ex primi cittadini Stefano Barbera e Andrea Cordaro, entrambi appartenenti alla Margherita. Poche ore ancora, quindi, per conoscere i nomi dei consiglieri che si daranno battaglia per uno scranno in consiglio.

Indice Rassegna